Il Trail dei Monti Simbruini, oltre al supporto fondamentale da parte di Enti e sponsor, prende vita grazie soprattutto alle idee, alla passione, all’impegno ed al duro lavoro di un affiatato gruppo di persone, amanti dello sport e soprattutto dei Monti Simbruini. Conosciamoli meglio:

Direzione di gara e organizzazione

Marco D’Innocenti

Corre sin da bambino ed ha fatto della corsa uno stile di vita. Ha partecipato a circa 120 maratone con un personale di 2h18’34” a Venezia nel 1999. Ha fatto parte della nazionale italiana di 100 km, vincendo due volte il titolo mondiale a squadre (2008 e 2012). Da diversi anni partecipa all’organizzazione de

Giovanni Lollobrigida

Appassionato di montagna e running, oltre ad essere da sempre in prima linea nelle impegnative fasi preliminari di ideazione ed organizzazione, il “Tigre” è la voce e la mascotte del Trail dei Monti Simbruini. Nel quotidiano, oltre a prestare servizio come autista nel trasporto pubblico della capitale, si dedica a

Michele Lando

36 anni, di Subiaco, sposato e padre di un bimbo di 8 mesi. Una laurea in economia e tanta passione per lo sport e la natura. Tra i pionieri dello snowboard in centro Italia, attualmente pratica alpinismo, discesa e sci di fondo. E’ presidente della locale sezione dei “Pescatori Sportivi Alto Aniene”,

Umberto Antonelli

Nato a Subiaco, dove attualmente vive con la sua famiglia. Ha contribuito attivamente al recente aggiornamento della rete sentieristica dei Monti Simbruini ed alla realizzazione della nuova Carta Escursionistica. Nell’ambito del Trail ha lavorato all’individuazione dei tracciati, alla logistica ed alla collocazione del personale di supporto e per la sicurezza lungo i

Alessandro Giordani

Su e giù per i monti sin da bambino, ha fatto del camminare per proteggere la Natura, oltre ad una professione uno stile di vita. Ammaliato dall’infinita bellezza dell’Appennino e dei Monti Simbruini è stato sin da subito entusiasta sostenitore ed ideatore del TMS, al fine di promuoverne i territori. Vista la

Comunicazione e immagine coordinata

Daniele Frigida

Grande appassionato di montagna e fotografia, da diversi anni è un attento frequentatore dell’Appennino, costantemente alla ricerca di angoli reconditi ed incontaminati. In particolare dedica Il suo impegno ad una sempre più diffusa conoscenza dell’immenso patrimonio naturalistico e paesaggistico dei “suoi” Monti Simbruini, convinto che solo dalla piena comprensione dei

Francesco Ferreri

Escursionista e fotografo, frequenta sin dall’infanzia le montagne dell’Appennino e in particolare i Monti Simbruini, da sempre uno dei suoi terreni d’avventura preferiti. Considera la fotografia come naturale completamento della passione per il territorio, cercando di comunicare – attraverso le immagini – il senso della bellezza e della sacralità della